ITA. Alessandro Scarpa nasce nel 1985. La passione per la fotografia gli si rivela nel cuore del Kenya, durante un viaggio umanitario ad Ol Moran. “Jambo Africa!”, del 2007, è la mostra collettiva che segna il suo esordio come fotografo. Il suo stile, che unisce l'indagine sociale e la denuncia alla sensibilità artistica e al piacere della scoperta, gli apre la strada a numerose collaborazioni.
Nel 2010 si unisce al convoglio umanitario di Help for Children con destinazione Bielorussia. Dall'esperienza nascono un libro redatto da Francesca Bellemo e illustrato dagli scatti di Scarpa, “Finché soffia il vento di Chernobyl”, e una mostra, “Il male invisibile”, presso la Torre Civica di Mestre (marzo-aprile 2011).
La Nikon italiana, con la quale inizia a collaborare a fine 2010, pubblica, nella sezione Nikon Life del proprio sito web, recenti reportage scattati a Gomel, a Praga e a Venezia in occasione della visita di Papa Benedetto XVI.
Dal 2009, in collaborazione con Carlo Albertini, si occupa di Urban Exploration, avventurosa esperienza fotografica dalla quale scaturisce l'esposizione “Ex”.
Scarpa e Albertini coltivano inoltre progetti fotografici in bilico tra moda, grafica e design, i cui primi risultati sono visibili sul loro sito internet (www.scarpaalbertini.com) e hanno portato alla mostra “Preziose” (Isola di San Servolo, Venezia). Alessandro Scarpa fa parte dell'associazione culturale Blog – Territori e Paradossi ed è fondatore della onlus “Infiniti Ponti”.

ENG. Alessandro Scarpa was born in 1985. His passion for photography sprang from a humanitarian journey in Ol Moran, Kenya. In 2007, he debuted as a photographer with the collective exhibition “Jumbo Africa!”. His style, combining social issues, the importance of artistic sensitivity and the pleasure of discovery, opened him the way to many collaborations.
In 2010, he joined Help for Children’s humanitarian aid convoy heading for Byelorussia. This experience resulted in “Finchè soffia il vento di Chernobil”, a book written by Francesca Bellemo and illustrated with Scarpa’s shots. Lately, these photos were gathered in an exhibit called “Il male invisibile”, on display at the Clock Tower in Mestre between March and April 2011.
At the end of 2010, Scarpa began to collaborate with Nikon Italy, which published on its site, under the section Nikon Life, some of his pictures taken in Gomel, Prague and during the visit of Pope Benedict XVI in Venice.
Since 2009 he has been involved in Urban Exploration with Carlo Albertini, an adventurous photographic project which gave birth to the idea of “EX” exhibition.
Scarpa and Albertini are also working on other photographic projects dealing with fashion, graphics and design, such as the exhibit “Preziose” in the island of San Servolo, Venice. Other projects are displayed on their website: ww.scarpaalbertini.com. Alessandro Scarpa is a member of the cultural association Blog – Territori e Paradossi as well as founder of NGO “Infiniti Ponti”.


Alessandro Scarpa