febbraio 26, 2018 by Alessandro Scarpa Matrimonio 0

Quelle fotografie del matrimonio…mancanti

Qualche giorno fa un’amica mi ha mostrato le fotografie del suo matrimonio: aveva scelto un album tradizionale, di quelli con le foto stampate su carta fotografica, con la copertina in cuoio. Quando me l’ha messo davanti sopra al tavolo, ancora chiuso, mi era parso molto bello, elegante. Poi quando l’ho sfogliato ho avuto una spiacevole sorpresa. Le fotografie le aveva scattate il cugino di suo marito, appassionato fotoamatore. Ci aveva messo un anno e mezzo per consegnarlo perché aveva voluto ritoccare alcune fotografie e dovendo ritagliarsi del tempo nei momenti liberi dal lavoro la cosa aveva richiesto mesi e mesi. E per un risultato decisamente discutibile. Le carenze dal punto di vista tecnico hanno offuscato la bellezza degli sposi nel giorno più bello. Sembrava che nell’album mancassero le foto più importanti, quelle da ingrandimento, quelle che restano una vita. Mancavano perchè nessuno era stato in grado di scattarle. Inutile per la mia amica nascondere il rammarico di aver voluto accontentare il cugino fotoamatore e di non essersi rivolta a un professionista. “Sei sempre in tempo per un altro servizio fotografico, magari con i tuoi bambini” le ho detto io, come per consolarla. Ma lei mi ha risposto che quel giorno […]

Read On
gennaio 22, 2018 by Alessandro Scarpa Coppia, Eventi, News 0

La fotografia più bella per il tuo Carnevale di Venezia

Il Carnevale di Venezia è un momento magico per la città, una grande emozione per chiunque lo viva per la prima volta. Colori, luci, maschere, festa. Prenderne parte è come immergersi in un istante senza tempo, fuori dalla storia. Scegliere per una volta quale personaggio interpretare, bellissimo, assurdo, spaventoso, maestoso. E’ come entrare all’interno di una fotografia che prende vita. Diventarne i protagonisti assoluti. Conservare il ricordo di questa emozione attraverso una fotografia professionale è un piccolo grande regalo da farsi. Trasformare la magia in fotografia per rivivere il Carnevale di Venezia per sempre. Per maggiori informazioni, scrivimi a info@alessandroscarpa.com oppure tramite whatsapp al +393488560551. Segui il post nel mio profilo instagram!

Read On
settembre 24, 2017 by Alessandro Scarpa News, Uncategorized 0

Prima di tutto le persone

Se per me tutto è nato dalla mia esperienza in Africa, dall’incontro con quelle persone che mi ha lasciato moltissimo, non può che continuare così. Le persone sono il fine, il senso. Ogni persona che incontriamo nella nostra vita ha il suo perchè. E questo è uno degli aspetti più belli del mio lavoro: incontrare quotidianamente persone. La fotografia è uno splendido strumento di dialogo con le persone. La fotografia parla delle persone, sia che esse siano davanti o dietro la camera. La fotografia non mente mai. Ed è attraverso la fotografia che posso dare voce ad incontri, situazioni, emozioni che vivo. Sono un privilegiato a poter reggere tra le mani uno strumento capace di amplificare la voce delle persone attraverso le immagini. Dietro il mio lavoro c’è molto più della tecnica. Dietro la fotocamera ci sono io, una persona. Tutto della tua fotografia parla di te, di quello che sei. Ed è proprio in questo che la fotografia è un’arte, e come tutte le arti ti mette a nudo.

Read On
settembre 1, 2017 by Alessandro Scarpa News, Uncategorized 0

Tutto è nato in quegli sguardi e orizzonti africani

Ci sono immagini che irrompono con prepotenza nella tua vita. Talvolta cambiandola. Restano nei tuoi occhi e nel tuo cuore e lavorano dentro. Magari per anni. Tutto avviene come per caso, poi senza che tu te ne renda conto ti ritrovi in mano un sogno da realizzare, un destino. E’ quello che in un certo senso è accaduto a me con la fotografia. Tutto è iniziato con l’Africa, con gli orizzonti sconfinati, con gli sguardi luminosi dei bambini scalzi che ho incontrato, non ancora ventenne, in un viaggio in Kenya dentro una realtà missionaria. Quegli orizzonti e quegli sguardi, quella povertà e quella ricchezza mi sono rimasti negli occhi. Io avevo portato con me un’insolita compagna di viaggio: la mia prima fotocamera, un regalo dei miei genitori. Non sapevo nemmeno come si utilizzasse ma ho scattato lo stesso, portando a casa con me non solo delle immagini ricordo ma soprattutto una passione. E da allora non mi ha più lasciato.

Read On