febbraio 26, 2018 by Alessandro Scarpa Matrimonio 0

Quelle fotografie del matrimonio…mancanti

Qualche giorno fa un’amica mi ha mostrato le fotografie del suo matrimonio: aveva scelto un album tradizionale, di quelli con le foto stampate su carta fotografica, con la copertina in cuoio. Quando me l’ha messo davanti sopra al tavolo, ancora chiuso, mi era parso molto bello, elegante. Poi quando l’ho sfogliato ho avuto una spiacevole sorpresa. Le fotografie le aveva scattate il cugino di suo marito, appassionato fotoamatore. Ci aveva messo un anno e mezzo per consegnarlo perché aveva voluto ritoccare alcune fotografie e dovendo ritagliarsi del tempo nei momenti liberi dal lavoro la cosa aveva richiesto mesi e mesi. E per un risultato decisamente discutibile. Le carenze dal punto di vista tecnico hanno offuscato la bellezza degli sposi nel giorno più bello. Sembrava che nell’album mancassero le foto più importanti, quelle da ingrandimento, quelle che restano una vita. Mancavano perchè nessuno era stato in grado di scattarle. Inutile per la mia amica nascondere il rammarico di aver voluto accontentare il cugino fotoamatore e di non essersi rivolta a un professionista. “Sei sempre in tempo per un altro servizio fotografico, magari con i tuoi bambini” le ho detto io, come per consolarla. Ma lei mi ha risposto che quel giorno […]

Read On
gennaio 22, 2018 by Alessandro Scarpa Coppia, Eventi, News 0

La fotografia più bella per il tuo Carnevale di Venezia

Il Carnevale di Venezia è un momento magico per la città, una grande emozione per chiunque lo viva per la prima volta. Colori, luci, maschere, festa. Prenderne parte è come immergersi in un istante senza tempo, fuori dalla storia. Scegliere per una volta quale personaggio interpretare, bellissimo, assurdo, spaventoso, maestoso. E’ come entrare all’interno di una fotografia che prende vita. Diventarne i protagonisti assoluti. Conservare il ricordo di questa emozione attraverso una fotografia professionale è un piccolo grande regalo da farsi. Trasformare la magia in fotografia per rivivere il Carnevale di Venezia per sempre. Per maggiori informazioni, scrivimi a info@alessandroscarpa.com oppure tramite whatsapp al +393488560551. Segui il post nel mio profilo instagram!

Read On

5 buoni motivi per scegliere un fotografo veneziano se sei a Venezia.

Un fotografo veneziano è una garanzia per chi desidera un servizio fotografico a Venezia. Eppure sono ancora molti i turisti, soprattutto gli asiatici, che si affidano a fotografi stranieri sostenendo costi elevatissimi e ottenendo risultati non sempre all’altezza. Vi elenco 5 buoni motivi per cui secondo me è necessario affidarsi a chi la città la conosce bene per avere un servizio fotografico a Venezia degno di questo nome. Un fotografo veneziano a Venezia costa meno. Dato che il vitto e l’alloggio in questa città sono molto elevati è assolutamente certo che a parità di servizio fotografico è più economico rivolgersi a un professionista del luogo. Un veneziano non fa sprecare tempo prezioso. Conosce i tempi necessari agli spostamenti in città e sa consigliare i clienti su come organizzare al meglio il proprio tempo evitando di spendere inutilmente delle ore. Un veneziano conosce scorci originali, al di là di quelli più gettonati, sa raggiungere location particolari per delle fotografie più belle, uniche. Chi vive e lavora a Venezia conosce bene gli eventi che sovraffollano la città (ad esempio La Biennale, La Mostra del Cinema, il Carnevale, etc…) e sa come evitare la folla, quali location sono ottimali, quali off-limits… Un fotografo […]

Read On

Venezia, città meravigliosa e difficile. Anche per un fotografo.

Essere un fotografo a Venezia è una grande sfida e una grandissima opportunità. Venezia è una delle città più fotografate al mondo, seconda tra le italiane solo a Roma. Ogni singola persona al mondo sogna di visitarla e chiunque sia stato una volta qui ha scattato almeno una fotografia, più o meno artigianale. Per chi come me fa il fotografo di professione lavorare a Venezia è un’occasione straordinaria di fotografare quotidianamente luoghi meravigliosi, ricchi di bellezza e di inestimabile valore artistico, di storia. Eppure esistono anche delle difficoltà concrete non indifferenti. Una di queste è la questione tempistiche: Venezia è una città acquea, nel centro storico ci si muove a piedi oppure con il trasporto acqueo, il che richiede per gli spostamenti tempi molto più lunghi rispetto a qualsiasi altra città. Inoltre esistono delle fasce orarie in cui è possibile lavorare e altre in cui tutto diventa complicato per via del grande afflusso di turisti. Le primissime ore del giorno sono l’ideale non solo per la luce ma anche perchè è possibile ritrarre una città svuotata della folla, in tutta la sua eccezionale bellezza.

Read On
settembre 18, 2017 by Alessandro Scarpa News, Uncategorized 0

L’unica certezza che volevo raggiungere era realizzare la mia passione

E’ ormai anacronistico pensare al lavoro come al “posto fisso”. Ma allo stesso tempo è una follia vivere di sogni senza prima rimboccarsi le maniche. I miei genitori, operai, mi hanno insegnato il valore del sacrificio e dei piccoli passi, della perseveranza. E’ per questo che dopo il diploma ho iniziato a lavorare come impiegato in un’agenzia di spedizioni internazionali. I weekend li trascorrevo a fotografare, le serate a post-produrre i miei scatti insieme al mio amico Carlo Albertini, durante il giorno lavoravo. Organizzavo le mie esposizioni, realizzavo reportage, esplorazioni, non mollavo nemmeno per un istante la mia passione, ma tenevo i miei piedi ben ancorati per terra. Poi un giorno la telefonata, quella che ti cambia la vita. Tutti noi prima o poi ne riceviamo una. La mia arrivò una sera d’estate del 2011. Un docente di fotografia all’ISFAV di Padova, Bruno Carnevali, al quale avevo presentato alcuni miei lavori per chiedere un suo autorevole parere. Mi propose di collaborare con uno studio fotografico di Mestre, affermando che avevo tutte le carte in regola per poter fare il fotografo di professione. Detto fatto. Da fotografo della domenica a fotografo di matrimoni ed eventi, senza mai abbandonare la passione per […]

Read On
settembre 11, 2017 by Alessandro Scarpa News, Uncategorized 0

Esplorazione dell’anima di Porto Marghera

Mi ha sempre affascinato l’esplorazione. La mia curiosità mi ha condotto dal Kenya a Chernobyl fino nel cuore della mia città, ad indagarne la sua storia più recente. Sono entrato nel cuore di Porto Marghera, lì dove sorgevano le fabbriche che hanno segnato la storia e la rinascita industriale del Veneto e di tutta l’Italia. Oggi ne rimangono solo le fondamenta. Un’immagine emozionante, forse inquietante. La natura si sta lentamente riprendendo il suo spazio avvolgendo i resti di un passato indelebile che resta lì, fisso nella memoria di questa terra, come una cicatrice. Ho trovato uno spazio fondamentalmente vuoto. Un vuoto tutto da riempire di futuro. Qui, proprio sopra queste cicatrici, sorgerà la Porto Marghera del futuro. Qualsiasi esso sia. Per me e Carlo Albertini è stata un’esperienza avvincente, che ci ha molto toccato. Questa è la fotografia di un istante che comprende passato, presente e futuro. Noi abbiamo immortalato tutto questo, offrendo alla nostra città, attraverso la mostra “PM100” (in esposizione al Candiani dal 2 settembre al 1 ottobre 2017), l’opportunità di immaginare il suo futuro a partire dalla consapevolezza e la memoria del suo passato.

Read On